federconsumatorigiovani.it :




 

Alimentazione: in costante crescita gli italiani che scelgono di rinunciare alla carne

Già in passato ci siamo occupati sul nostro portale dedicato ai giovani delle questioni relative all’alimentazione vegetariana e delle tendenze alimentari dei (più o meno) giovani italiani. Negli ultimi anni si è registrata  una sempre maggiore, quanto inaspettata, attenzione dei ragazzi e delle ragazze d’Europa verso le tematiche alimentari. Perdono così inesorabilmente il loro fascino i McDonald’s, i Fast Food  o i paninari, tanto in voga nei primi anni novanta e si fanno strada i locali vegan ed i negozi eco friendly. Ma si tratta solamente di una moda o c’è dell’altro? Sicuramente bisogna tenere in considerazione il fattore “moda”, che anche nei regimi alimentari influenza notevolmente le scelte dei consumatori di tutto il mondo, ma è altrettanto sicuro che tale andamento rispetta preoccupazioni ed attenzioni inedite ed estranee al mondo del Glamour. Aumentano così in tutto il mondo ed in  Europa vegetariani e vegani.  Secondo il rapporto Eurispes, nel 2014 in Italia sono state 4,2 milioni le persone che hanno deciso di rinunciare alla carne e, in alcuni casi anche a tutti i prodotti di derivazione animale (scelta vegan). Nel 2013 i vegetariani erano 3,7 milioni. L’incremento tra i due anni considerati è stato del 15%, uno scatto impressionante, che risulta ancora più consistente se si considera l’ampio margine di popolazione non completamente convertito al vegetarianismo e  dunque non rilevato. Secondo il rapporto, il 6,5% degli intervistati  si è dichiarato vegetariano, mentre lo 0,6 vegano.
Ma come si spiega una così forte  tendenza?  Le motivazioni sono diverse a seconda degli intervistati. Principalmente la scelta deriva da scelte di tipo salutistico, per un’alimentazione più sana (24%) ed etico -morale per  rispetto degli animali (31%).  Un altro motivo che spinge verso questa scelta, anche se  con un’incidenza decisamente minore (9%),  è  l’impatto ambientale che comporta l’industria alimentare.
Questo andamento riscontrato in Italia è una realtà consolidata e  diffusa in tutto il mondo, che orami conta più di un miliardo tra vegetariani e vegani. Nel vecchio continente, dove la tendenza è più recente, è la Germania il paese  dove si  contano più persone che fanno questa scelta. Sono ben  7 milioni i tedeschi con regime alimentare  vegetariano o vegan.
Dunque tali scelte soni riconducibili sicuramente ad una maggiore sensibilizzazione della società verso gli animali, ma anche ad una nuova consapevolezza sui rischi derivanti  da un consumo eccessivo di carne. A tal proposito sono molti gli studi scientifici di recente pubblicazione che indicano la stretta correlazione tra salute e alimentazione, come “The China Study”, scritto dallo scienziato biochimico, nutrizionista americano Campbell T. Collin, dove sono sostenute le classiche tesi della medicina naturale, con il supporto di test ed esperimenti scientifici.

 


HOME

CHI SIAMO

FORUM

LINKS


DILLO A NOI

Dettagli





Invia
Se vuoi contribuire con allegati clicca qui


Note


  • Currently 2,4/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Votato 2,4/5 stelle (166 voti)