federconsumatorigiovani.it :




 

Come risparmiare sui libri di testo

Dalla scuola all’università il problema è sempre lo stesso, come non essere dissanguati dall’acquisto dei testi necessari. Fra nuove edizioni, prezzi che aumentano, libri di seconda mano e fotocopie la domanda che tutti si pongono è: come risparmiare?
Ecco alcuni consigli:

  • Nuove edizioni . finalmente è stato posto uno stop alle case editrici che fingevano di avere nuove edizioni dei libri per costringere le famiglie ad acquistarle, versioni che spesso si diversificano dalle vecchie solo per un diverso ordine degli argomenti o per l’aggiunta di una pagina. È importante verificare, prima dell’acquisto, se l’edizione “nuova” è realmente tale. In ogni caso le nuove edizioni dei libri di testo debbono recare l’indicazione puntuale delle modifiche che sono state attuate.
  • Si all’usato. Acquistate libri usati. Preferibile farlo da altri studenti. Solitamente si risparmia il 50% del prezzo di copertina. Altrimenti si può provare nelle bancarelle dell’usato o nelle apposite librerie
  • Scuole. Le scuole dovrebbero favorire lo scambio diretto tra studenti consentendo nelle bacheche l’affissione di annunci  e organizzando iniziative specifiche.
  • Nei  supermercati. Prenotando i libri per tempo in alcuni ipermercati si possono ottenere sconti dal 15 fino al 20 per cento rispetto al prezzo di copertina.
  • Libri on-line. Si ai libri on-line, in modo che lo studente possa scaricarli e leggerli direttamente dal computer. È importante incentivare l’editoria elettronica. Attenti però se decidete di stamparli in proprio: i costi potrebbero essere superiori al vecchio e classico acquisto.
  • Tetti ministeriali. Se vengono violati dalla scuola segnalate lo sforamento al Ministero dell’Istruzione.
  • Libri condivisi. Avete un compagno con il quale solitamente studiate? Acquistate un solo libro e poi dividetelo da buoni amici.
  • Acquisti all’ingrosso. Alcune scuole acquistano i libri di testo per conto di tutti gli studenti in modo da risparmiare sull’acquisto grazie al grande quantitativo e all’ordinativo all’ingrosso.
  • Biblioteche pretendete che nella biblioteca della scuola o della facoltà vi siano in abbondanza libri di testo , in modo da poter ricorrere a prestiti a domicilio.

 


HOME

CHI SIAMO

FORUM

LINKS


DILLO A NOI

Dettagli





Invia
Se vuoi contribuire con allegati clicca qui


Note


  • Currently 2,5/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Votato 2,5/5 stelle (182 voti)