federconsumatorigiovani.it :




 

Guida per scrivere il curriculum

Scrivere un curriculum efficace richiede alcune capacità di base. Per essere efficace, un CV deve essere:  ESAUSTIVO, ovvero riportare le informazioni necessarie in maniera chiara e completa, SINTETICO, per non far perdere tempo a chi lo legge è meglio non proporre informazioni inutili, incomplete o non richieste ed OBIETTIVO, è meglio evitare infatti di eccedere nel descrivere le proprie capacità o esagerare citando esperienze che non si hanno. Va tenuto presente che lo scopo del curriculum è di farti ottenere un colloquio, non il posto di lavoro.
Personalizzare il CV
Un buon CV deve soddisfare le esigenze dell’organizzazione a cui si rivolge. È importante perciò, immedesimarsi nei panni di chi leggerà il CV  per cercare di fargli capire che potremmo essere la persona adatta alle sue esigenze evidenziando le esperienze pertinenti ed i risultati ottenuti .
Quindi non è necessario riempire il CV con qualsiasi dettaglio vi venga in mente circa studi o esperienze lavorative passate. È buona norma, invece, riportare le esperienze e i percorsi di formazione più significativi dal punto di vista del destinatario del curriculum.
Il CV va infatti personalizzato ogni volta : non possiamo pensare di inviare le stesse informazioni ad organizzazioni differenti.
Quanto detto non si applica invece quando di presenta il curriculum presso un’agenzia interinale o in un centro per l’impiego, poiché lo scopo di queste organizzazioni  è presentare il vostro CV a molte persone diverse. In questo caso, al contrario è utile riportare le informazioni per esteso per cercare di soddisfare il maggior numero possibile di richieste.
Gli errori più comuni che è meglio evitare
Ecco gli errori più comuni da evitare:

  • Omettere le informazioni personali e i dati anagrafici come Nome, Cognome, data e luogo di nascita e di residenza.
  • Omettere i contatti (e-mail e numero di telefono)
  • Citare esperienze e studi con dettagli non rilevanti
  • Esagerare nel descrivere le competenze o, peggio, includere capacità che non si hanno
  • Omettere il consenso al trattamento dei dati personali se necessario.

Alcuni consigli pratici  su come scrivere il CV
Il curriculum che sottoponi all’attenzione di un potenziale datore di lavoro sarà probabilmente la prima cosa che vedrà e leggerà di te. Per questo motivo dovrà presentarsi bene e essere di facile consultazione .
Ecco alcuni consigli riguardo al contenuto del tuo CV:

  • Evita di superare le due pagine se possibile, a volte un CV composto da una pagina sola può essere già sufficiente.
  • Inserisci all’inizio i dati personali e i riferimenti per contattarti.
  • Sempre all’inizio, menziona il possesso degli eventuali requisiti richiesti, come patente di guida o conoscenze di lingue straniere.
  • Elenca i punti salienti della tua esperienza professionale, iniziando dall’occupazione attuale o comunque da quella più recente; prosegui a ritroso nel passato
  • Nell’elencare le esperienze personali, indica sempre la data, la sede di lavoro ed il ruolo da te ricoperto.
  • Indica  soltanto i punti salienti del tuo percorso di studi: data, titoli conseguiti ed istituti frequentati. Aggiungi il voto solo se è particolarmente brillante, menziona la tesi solo se è pertinente.
  • Se alcune informazioni servissero a dimostrare  in modo efficace la tua attitudine al ruolo per il quale ti proponi, menzionale nella metà superiore della prima pagina o comunque in una posizione prioritaria
  • Includi i dettagli sui corsi di formazione o qualificazione professionale che potrebbero risultare rilevanti.
  • Indica anche l’eventuale appartenenza ad un ordine professionale, e i titoli importanti che hai conseguito.
  • Alla fine fai sempre un controllo ortografico e tipografico e non fidarti ciecamente del controllo ortografico del computer. Anche un piccolo errore può dare un’impressione di non curanza.

Impaginazione
Il CV deve risultare stilisticamente ordinato, avere una forma leggibile e offrire contenuti di facile consultazione. Questo serve a velocizzare ed a rendere più efficiente la sua lettura, massimizzando così le probabilità che venga notato.
Come impaginare il CV:

  • Usa i caratteri in modo coerente nel testo ed usa quelli più leggibili ( di solito i migliori sono Verdana ed Arial)
  • Non esagerare con i colori: il classico bianco e nero va bene quasi sempre.
  • Evita paragrafi troppo lunghi, meglio sintetizzare per punti
  • Sii ordinato, usa pure tabelle e bordi per racchiudere i blocchi.

In allegato:

- guida passo passo

- modello CV Europeo da compilare

 


HOME

CHI SIAMO

FORUM

LINKS


DILLO A NOI

Dettagli





Invia
Se vuoi contribuire con allegati clicca qui


Note


  • Currently 2,5/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Votato 2,5/5 stelle (178 voti)