federconsumatorigiovani.it :




 

NATALE 2015: REGALI ON-LINE, TRA TRUFFE ED OTTIME OCCASIONI. 8 semplici regole per acquistare in sicurezza 

Come emerge dalle ricerche effettuate dall’O.N.F – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, quest’anno i ragli più richiesti dai giovai saranno quelli di ultima generazione. Ma un connubio tra tecnologia e risparmio non sembra essere molto facile da trovare. Allora, circa 9 milioni di italiani e oltre il 25% dei giovani, ricorreranno al web per la ricerca di offerte uniche. Ma, anche quest’anno, in molti si troveranno raggirati dalle molteplici truffe che infestano la rete. I dati di Netcomm –consorzio del commercio elettronico italiano- parlano chiaro: l’e-commerce natalizio quest’anno conoscerà un incremento del 22% rispetto allo scorso anno, con un giro d’affari di 3,1 miliardi di euro.  I numeri forniti dalla Polizia di Stato, invece, parlano di più di 25 mila denunce presentate, circa venti persone arrestate, più di 3500 indagati e circa 1600 siti chiusi solo nel 2015. Quest’allarmate situazione ha portato alla realizzazione di una guida al commercio sicuro da parte della Polizia Postale, che consiglia 8 semplici regole da tenere a mente:  

1-Utilizzare software e browser completi ed aggiornati

Un browser aggiornato è più sicuro di uno obsoleto. Sembrerà banale, ma un buon antivirus, gratuito o a pagamento, rappresenta sempre una protezione necessaria e molti danno anche una protezione sulla scelta degli acquisti online.  

2-Dare la precedenza a siti certificati o ufficiali

È sempre bene procedere con un confronto dello stesso prodotto tra i diversi siti. Offerte troppo vantaggiose, infatti, possono celare una truffa. I siti delle grandi distribuzioni sono solitamente più affidabili sia in termini di sicurezza di pagamento che di garanzia sul prodotto. In caso di siti poco conosciuti si può controllare la presenza di certificati di sicurezza quali TRUST e VERIFIED / VeriSign Trusted che permettono di validare l’affidabilità del sito web.

3-Dietro ad un indirizzo di un sito dev’esserci un vero negozio!

Prima di completare l’acquisto verificare che il sito sia fornito di riferimenti quali un numero di Partiva IVA, un numero di telefono fisso, un indirizzo fisico e ulteriori dati per contattare l’azienda. Un sito privo di tali dati probabilmente non vuole essere rintracciabile e potrebbe avere qualcosa da nascondere. I dati fiscali sono facilmente verificabili sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate: https://telematici.agenziaentrate.gov.it/VerificaPIVA/Scegli.do?paramet er=verificaPiva

4-  Leggere sempre i commenti e i feedback degli acquirenti

Molti siti specializzati in e-commerce dedicano uno spazio a feedback e commenti. Qualora tale spazio fosse assente è bene procedere con una ricerca online, le truffe vengono denunciate diffusamente in internet e sui social network

5-Su smartphone o tablet utilizzare le app ufficiali dei negozi online

Questo semplice accorgimento permette di evitare i rischi di “passare” o “essere indirizzati” su siti truffaldini o siti clone che potrebbero catturare i dati finanziari e personali inseriti per completare l’acquisto.

 

6- Utilizzare soprattutto carte di credito ricaricabili

Per completare una transazione d’acquisto sono indispensabili pochi dati come numero di carta, data di scadenza della carta ed indirizzo per la spedizione della merce. Se un venditore chiede ulteriori dati probabilmente vuole assumere informazioni personali (numero del conto, PIN o password) che, in quanto tali, dovete custodire gelosamente e non divulgare. Al momento di concludere l’acquisto, la presenza del lucchetto chiuso in fondo alla pagina o di “https” nella barra degli indirizzi sono ulteriori conferme sulla riservatezza dei dati inseriti nel sito e della presenza di un protocollo di tutela dell’utente, ovvero i dati sono criptati e non condivisi.

 

7-Non cadere nella rete del phishing e/o dello smishing  

Si tratta di pratiche truffaldine. Attraverso l’invio di email o sms contraffatti si finisce in siti trappola, spesso somiglianti a quelli originali, dove vongono richiesti dati personali quali password o numerto di carta di credito. L’indirizzo Internet a cui tali link rimandano differisce sempre, anche se di poco, da quello originale.

8-Assicurare gli acquisti

Oltre che controllare i dettagli della transazione e le modalità di consegna, è importante scegliere sempre una spedizione tracciabile ed assicurata. Il costo potrebbe essere di poco superiore ma permette di sapere in modo certo e tempestivo dove si trova l’oggetto acquistato fino alla sua consegna.

Federconsumatori Giovani ricorda inoltre che:

  • Diritto di recesso: I consumatori hanno diritto al pieno rimborso da parte del commerciante/gestore web entro  14 giorni dal recesso. Le spese di consegna ed eventuali danni alle merci che si verificano durate il trasporto fino al momento in cui il consumatore ne entra in possesso, rientrano nel rimborso che grava sul commerciante.

 

  • Assistenza al pubblico: I costi delle linee telefoniche per informazioni e assistenza al pubblico, per i servizi online, non possono essere addebitati ai consumatori oltre le normali spese telefoniche di chiamata.  Anche le spese collegate all’utilizzo della carta di credito non possono essere per il commerciante fonte di guadagno, se non per i costi effettivamente sostenuti per offrire le opzioni di pagamento.

 

 

 


HOME

CHI SIAMO

FORUM

LINKS


DILLO A NOI

Dettagli





Invia
Se vuoi contribuire con allegati clicca qui


Note


  • Currently 2,8/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Votato 2,8/5 stelle (240 voti) Hai gi� votato, grazie!