federconsumatorigiovani.it :




 

Vendita di farmaci online: un fenomeno in crescita. Ma sul web si moltiplicano i rischi di acquistare medicinali contraffatti e non sicuri

In questi anni si è verificato un vero e proprio boom della vendita di farmaci online. Su Internet il consumatore è allettato in primis dalla possibilità di risparmiare e dalla comodità dell’acquisto da casa ma non solo: in alcuni casi gioca un ruolo anche l’imbarazzo nel parlare al farmacista o al medico di alcune patologie mentre in altre situazioni ci può essere l’intenzione di acquistare prodotti non legali. In questo contesto giovani e adolescenti rientrano certamente tra le categorie più vulnerabili, sia perché possono essere influenzati più facilmente da spot pubblicitari e messaggi promozionali sia perché una fetta consistente delle vendite online riguarda steroidi illegalmente diffusi in ambito sportivo. A tale proposito, già qualche tempo fa ci siamo occupati del commercio in rete di integratori, prodotti per aumentare la massa muscolare e prodotti per dimagrire, mettendo in evidenza tutti i rischi del fai da te.
Vista la frequenza con cui questi acquisti vengono effettuati e anche la potenziale pericolosità di farmaci illegali, contraffatti o non controllati, riteniamo necessario ribadire alcune raccomandazioni semplici ma utili al riguardo.
Ricordiamo prima di tutto che un farmaco è composto dal PRINCIPIO ATTIVO (cioè la componente curativa) e dagli ECCIPIENTI (che sono privi di proprietà curative ma servono a proteggere il principio attivo da aggressioni esterne, a renderlo più assorbibile da parte dell’organismo e a migliorarne il sapore). Ogni medicinale arriva nelle farmacie solo dopo aver ricevuto l’Autorizzazione all’Immissione in Commercio: quest’ultima viene rilasciata in seguito a procedure di verifica del principio attivo e degli eccipienti. Il codice AIC è riportato su tutte le confezioni ed è un modo semplice per capire se quello che si ha in mano è un vero e proprio farmaco o meno.
I canali di acquisto di farmaci non autorizzati sono prevalentemente online: utilizzandoli, si ha un’elevata probabilità (addirittura una possibilità su due) di comprare un medicinale falso o contraffatto.
Domani, 22 novembre, è in programma la XI Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole. Tra le varie iniziative organizzate per l’occasione ne registriamo una dedicata proprio alla vendita di farmaci sul web: si tratta della distribuzione della guida multimediale ‘La salute vien clicc@ndo?’ – realizzata da Assosalute e Cittadinanzattiva - che avverrà nelle scuole che aderiscono all’iniziativa. La guida fornisce ai ragazzi consigli utili sull’uso consapevole di Internet e mette in guardia dai pericoli che possono derivare dall’acquisto di medicinali online. 

 


HOME

CHI SIAMO

FORUM

LINKS


DILLO A NOI

Dettagli





Invia
Se vuoi contribuire con allegati clicca qui


Note


  • Currently 2,4/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Votato 2,4/5 stelle (150 voti)